logo gruppo acea

ATTIVITA' DI IGIENE URBANA

IMPIANTI DEL POLO ECOLOGICO

FLORAWIVA

TRIBUTO SUI RIFIUTI

FORMAZIONE E SOSTENIBILITA'

CERTIFICAZIONI


<<Torna alla home page

Compostaggio domestico

Raccolta differenziata | Perché differenziare | Compostaggio domestico | Dizionario Rifiuti | Dati raccolta

"Prima dell'era del petrolio il "rifiuto" organico è sempre tornato rapidamente nel ciclo degli elementi sotto forma di concime. Quanto considerato "rifiuto" diventava ghiotto banchetto per batteri, funghi, vermi e insetti. Nel giro di qualche settimana il mucchietto si riduceva da sè, lasciando al suo posto una preziosa eredità di humus: carbonio, azoto, fosforo, potassio...nuovo nutrimento per i vegetali circostanti. [...] Quindi, se avete un pezzetto di terra, vi prego, fate il compost"

(L. Mercalli - Presidente Società Meteorologica Italiana in "Il Compostaggio Domestico - tecniche e consigli utili" - ed. ERICA soc. coop. 2007)

Il compostaggio domestico è la riproduzione di un processo che la natura compie da sempre e sempre compostcompirà: la trasformazione di sostanze organiche - considerate scarto - in humus... è il normale ciclo della vita, che naturalmente non produce scarti, ma riutilizza ogni singola porzione di materia.

Il compost altro non è che una sorta di humus, un fertile alleato per concimare e ridonare sostanza organica ai nostri terreni.

I vantaggi del compostaggio sono ormai noti e, parlando di valorizzazione di rifiuti, non si può prescindere dalla discussione sulla pratica del compostaggio domestico (o autocompostaggio).

Chi ha a disposizione un giardino o uno spazio verde può praticare l'autocompostaggio...le tecniche e gli strumenti a disposizione sono tanti: è sufficiente scegliere quello più adatto alle proprie esigenze:

  • il CUMULO: adatto per chi ha a disposizione grandi spazi. "Lo si può immaginare [...] come un serpentone alto non più di un metro, un metro e mezzo, che si allunga mano a mano vi si apportano gli scarti organici di casa, dell'orto e del giardino." ("Il Compostaggio Domestico - tecniche e consigli utilti" - ed. ERICA soc. coop. 2007)
  • la FOSSA: anch'essa si adatta a grandi spazi e, rispetto al cumulo, ha il vantaggio di essere più nascosta e discreta. La fossa, tuttavia, richiede un intervento di preparazione, che consiste nel predisporre una buca nel terreno per una profondità di circa 30 - 40 cm e con diametro variabile in ragione della quantità di rifiuti da conferire.
  • la COMPOSTIERA (o COMPOSTER): adatta per chi ha a disposizione spazi limitati. Essendo chiusa, è esteticamente meno impattante delle precedenti soluzioni e consente di ridurre l'emissione di odori. Ha una volumetria generalmente ridotta, pertanto, può contenere moderate quantità di rifiuti.

ACEA da anni promuove la pratica del compostaggio domestico con iniziative volte ad agevolare l'impegno dei Cittadini, ed in particolare:

APPROFONDIMENTI

Consigli pratici


 

 

 

 

<<Torna alla home page